orientamento_header
stage

TIROCINI

“Imparare è un’esperienza, tutto il resto è solo informazione.”
Albert Einstein

I tirocini formativi non costituiscono un rapporto di lavoro, bensì una metodologia formativa e, come tale, consentono di fare un’esperienza formativa in azienda regolamentata dalle Linee Guida nazionali e dalle disposizioni delle singole Regioni e delle Province Autonome.

GALGANOTRAININGCENTER®, marchio registrato di Galgano Informatica, Ente Accreditato per la Formazione e i Servizi al Lavoro in Regione Lombardia e Regione Lazio offre gli strumenti legislativi in materia di politiche attive del lavoro.

Le politiche attive sono interventi di natura pubblica, per sostenere le fasce più deboli del mercato lavorativo, che intendono favorire l’inserimento o il reinserimento nel lavoro, attraverso percorsi di riqualificazione professionale e di incentivi diretti alle imprese come stimolo all’inserimento in organico.
GTC®, in quanto Ente Accreditato, può essere soggetto promotore e attivatore di tirocini formativi.

Per la partecipazione ai tirocini extracurriculari è corrisposta al tirocinante un’indennità di partecipazione mensile, il cui importo viene definito dalla singole Regioni o Provincia Autonoma.

Il programma europeo Garanzia Giovani, ad esempio, prevede la possibilità per le imprese di fruire di un parziale rimborso dell’indennità di partecipazione.

Dote Unica Lavoro, invece, è un programma di Regione Lombardia che ha come finalità il finanziamento regionale di servizi alla formazione e al lavoro. E’ uno strumento fortemente orientato a favorire l’occupazione, tramite l’offerta di servizi alla persona per il suo inserimento o re-inserimento nel mondo lavorativo.

Dote Unica Lavoro individua 4 fasce di intensità di aiuto, a ciascuna delle quali corrisponde un budget assegnato (Dote appunto) di valore proporzionale alla difficoltà che la persona incontra nel tentativo di reinserirsi nel mondo del lavoro.
Mediante questo sistema, quindi, Regione Lombardia offre alla persona un aiuto che tiene conto delle sue oggettive difficoltà di inserimento o re-inserimento nel mondo del lavoro, considerando elementi quali la distanza dal mercato del lavoro, il genere, l’età e il titolo di studio.

Dote Unica Lavoro non prevede incentivi per le aziende che assumono risorse inserite nel Programma Dote. Tuttavia, della Dote assegnata al candidato beneficia anche l’azienda che lo assume, in quanto il Programma ha l’obiettivo di formare risorse qualificate, offrendo una rosa di servizi mirati a potenziare le competenze professionali, tra cui:

  • bilancio delle competenze,
  • orientamento,
  • servizi formativi,
  • supporto all’imprenditorialità e gestione di impresa,
  • coaching,
  • inserimento e avvio al lavoro.

I tirocini vengono attivati previa convenzione sottoscritta dai legali rappresentanti del soggetto promotore e del soggetto ospitante, di cui copia deve essere consegnata al tirocinante.
La durata è variabile (va generalmente dai 6 mesi ai 12 mesi), in base a quanto stabilito dalle Linee Guida nazionali e dalle disposizioni delle singole Regioni e delle Province Autonome.

I Tirocini possono essere di due tipi, i Tirocini extra-curricolare, e quelli curricolari.
I primi sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali attraverso una conoscenza diretta del mondo del lavoro, ovvero ad acquisire competenze per un inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro. Mentre i Tirocini curriculari: sono previsti all’interno di percorsi di istruzione o formazione e, in generale, all’interno di percorsi formativi che rilasciano un titolo o una certificazione con valore pubblico.

I soggetti ospitanti possono avviare tirocini extracurriculari, in coerenza con l’attività esercitata, nei limiti di seguito indicati:

  • risorse umane tra 0 e 5: non più di 1 tirocinante nello stesso periodo;
  • risorse umane tra 6 e 20: non più di 2 tirocinanti nello stesso periodo;
  • risorse umane superiore a 20: un numero di tirocinanti presenti nello stesso periodo non superiore al 10% del numero delle risorse umane

Si precisa che i limiti numerici sono riferiti alla singola unità operativa di svolgimento del tirocinio.
Si precisa inoltre che per Risorse Umane si intendono:

  • i titolari di impresa, i coadiuvanti, i liberi professionisti singoli o associati;
  • i lavoratori subordinati con contratto a tempo indeterminato, i lavoratori con contratto a tempo determinato o di collaborazione non occasionale, di durata pari almeno a 12 mesi;
  • i soci lavoratori di cooperativa;
  • gli apprendisti.



logoHP